20 March 2018

Sono 10 i beni dello Stato passati a titolo gratuito dall’Agenzia del Demanio al Comune di Scafa grazie allo strumento del federalismo demaniale. Si tratta di circa 114.000 metri quadrati tra immobili e terreni per un valore di oltre 1,5 milioni di euro che l’amministrazione comunale potrà trasformare in opportunità di crescita e sviluppo  per il territorio. Tra questi, il parco di Villa Bianca, una pista ciclabile di 51.371 metri quadrati che segue il percorso di un ex tracciato ferroviario e alcuni spazi della fabbrica ex Sama  (Società Abruzzese Miniere Asfaltiche) più vicini al centro cittadino: oltre 5.000 metri quadrati  che non sono interessati dal percorso di riconversione del sito produttivo.  Queste strutture potrebbero infatti  ospitare nuove attività anche di tipo culturale come ad esempio un museo delle arti industriali e artigianali per custodire la memoria storica del contesto locale mentre altri beni saranno coinvolti  nel progetto di valorizzazione in chiave turistico ricettiva delle Miniere della Majella. La firma dell’atto di trasferimento dei 10 immobili è avvenuta oggi nella sala consiliare del Comune durante un evento aperto ai cittadini a cui hanno partecipato il direttore regionale dell’Agenzia Vittorio Vannini e il Sindaco di Scafa Maurizio Giancola. (vf)
 

Categorie