27 luglio 2017

Il progetto “Fondo immobiliare per l’edilizia scolastica e il territorio”, dedicato alla riqualificazione o costruzione di nuovi edifici nei comuni italiani attraverso un finanziamento complessivo di 74 milioni di euro, è stato presentato questa mattina a Roma nella sede Anci. Coinvolte sei amministrazioni: San Pietro Terme (Bo), Osimo (An), Isola Di Capo Rizzuto (Kr), Robbiate (Lc), Grumolo delle Abbadesse (Vi), e Monte Prandone (Ap) e punta a rappresentare un modello replicabile per altri progetti di rigenerazione urbana.

Il fondo consente di investire sull’edilizia scolastica e anche di rigenerare immobili non utilizzati o destinati all'abbandono senza aggravare sull’indebitamento pubblico - ha affermato Roberto Reggi - Le risorse pubbliche non sono sufficienti per far fronte al fabbisogno che esiste per mettere in sicurezza tutti gli edifici scolastici e pubblici. Il lavoro di squadra tra l’Agenzia, Miur, Invimit, Anci e Fondo Patrimonio Comune e tutte le amministrazione coinvolte, sperimentato in questa operazione è una nuova frontiera che ci darà tante soddisfazioni". (mb)

Categorie