25 January 2018

Sottoscritto oggi il Protocollo di Intesa per avviare la realizzazione del “Polo della Giustizia di Bari”. Obiettivo finale dell’operazione è di trasferire tutti gli Uffici Giudiziari cittadini, oggi dislocati in varie sedi, negli spazi delle Ex Caserme “Milano” e “Capozzi” di proprietà dello Stato. L’accordo sancisce la collaborazione tra Ministero della Giustizia, Agenzia del Demanio, Comune di Bari, Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche di Campania, Molise, Puglie e Basilicata e le autorità giudiziarie della città per realizzare il progetto.
“L'intesa  firmata oggi – ha affermato Roberto Reggi – permetterà, grazie ad investimenti consistenti canalizzati sull'operazione,  di accorpare le sedi degli Uffici Giudiziari di Bari che sono attualmente dislocate in affitti passivi, comodati d’uso o in altri immobili. Oltre a recuperare due imponenti complessi immobiliari, sottraendoli al degrado, otterremo così una razionalizzazione degli spazi e un consistente risparmio di spesa per lo Stato. L’Agenzia del Demanio prosegue nella sua azione focalizzata sul miglior uso possibile del patrimonio immobiliare pubblico mettendo insieme le esigenze dello Stato e del territorio e promuovendo importanti operazioni di rigenerazione in grado di migliorare il tessuto urbano delle città e di offrire migliori servizi ai cittadini.”

Categorie