06 dicembre 2017

È stata firmata stamattina un’intesa tra Agenzia del Demanio, Ministero della Difesa, Regione Abruzzo e Comune dell’Aquila per valorizzare e razionalizzazione alcune strutture militari del capoluogo abruzzese.

Con la firma di oggi prende il via un piano di accorpamento e razionalizzazione delle funzioni militari anche attraverso il rilascio delle infrastrutture ad oggi in uso  al Ministero della Difesa,  raggiungendo  significativi risparmi di spesa per lo Stato.  Saranno restituite alla comunità locale due importanti caserme: De Amicis e Rossi che potranno ospitare uffici pubblici sul modello del federal building e un nuovo polo scolastico. 

Con la firma di oggi – ha dichiarato il Direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi – raggiungiamo due importanti obiettivi: la razionalizzazione delle funzioni militari e il risparmio di spesa pubblica. L’intesa consente, inoltre, di restituire alla città dell’Aquila le caserme De Amicis e Rossi che potranno così ospitare nuove funzioni e servizi per i cittadini, contribuendo  a ricostruire una città viva e accogliente. (csg)

Categorie