06 March 2019

Continuano le operazioni legate al Piano di riduzione del rischio sismico degli immobili dello Stato, che a dicembre 2018 ha visto la pubblicazione di 24 bandi di gara in 15 regioni italiane.  Da pochi giorni è in corso la gara in Basilicata che coinvolge 37 edifici nelle province di Potenza e di Matera. Ora anche in Puglia, L’Agenzia del Demanio ha pubblicato un nuovo bando per 25 edifici situati nella zona 1 e 2 , quelle a più elevato rischio sismico. La gara ha l’obiettivo di affidare a professionisti del settore le indagini per la vulnerabilità sismica, gli audit energetici, i rilievi tecnici e i progetti di fattibilità tecnico-economica (PFTE) degli immobili suddivisi in 5 lotti, per un importo totale a base d’asta pari a 2.075.099,29 euro.

Dei 25 edifici oggetto del bando, 21 sono localizzati nella provincia di Foggia, 3 nella provincia di Barletta-Andria-Trani, 1 nella provincia di Lecce. Tra i vari immobili inseriti nel bando ci sono l’Autocentro di Polizia di Foggia, Il Villaggio Foresta Umbra, la Caserma dei Carabinieri di Castelnuovo della Daunia, quella di Barletta e il Palazzo degli Uffici Finanziari di Lecce. Il bando di gara, che si svolge in modalità telematica, è rivolto a professionisti del settore che potranno presentare la propria offerta entro le ore 12:00 dell’8 aprile 2019. Il criterio di aggiudicazione è l’offerta economicamente più vantaggiosa. Tutti i dettagli sul bando e la relativa documentazione sono disponibili nella sezione Gare e aste.  (cs)

Categorie