18 December 2018

Sono 67 gli immobili di proprietà dello Stato situati in Abruzzo e Molise coinvolti nella gara per la verifica del rischio sismico e il progetto di fattibilità tecnico - economica (PFTE). Il bando online nella sezione Gare e Aste è diviso in 9 lotti con un importo a base d’asta di 2.616.891,79 euro. La scadenza per presentare le offerte è fissata al 21 febbraio 2019.

Sul territorio abruzzese sono 31 gli immobili  interessati dalla procedura di gara. Gli edifici sono tutti compresi nelle zone sismiche a più elevato rischio: 15 immobili nella provincia dell’Aquila, 6 nella provincia di Pescara e 10 immobili nella provincia di Chieti: tutte strutture che ospitano amministrazioni dello Stato come ad esempio la Caserma dei Carabinieri  e il Palazzo di Giustizia ad Avezzano (AQ) e l’ex Convento dei Frati Minori a Chieti.

In Molise sono coinvolti 36 immobili di cui 32 in provincia di Campobasso e 4 in provincia di Isernia. Tra questi ci sono ad esempio la Caserma dei Carabinieri a Cantalupo del Sannio in provincia di Isernia, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e la  Caserma Militare “E. Frate”  a Campobasso.

Nell’ambito della stessa iniziativa per la riqualificazione sismica degli immobili dello Stato, oggi è stato pubblicato anche il bando di gara per 122 immobili in Campania, mentre nei giorni scorsi sono partiti i bandi che coinvolgono  immobili in Calabria, Friuli Venezia Giulia, Marche, Veneto, Liguria. (vf)

 

Categorie