22 February 2018

E’ stato formalizzato oggi nel Palazzo di Città a Taranto il trasferimento definitivo dall’Agenzia del Demanio al Comune di un corposo numero di immobili con la procedura del federalismo demaniale (ai sensi dell’ art. 56 bis del D.L. 69/2013) alla presenza del Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e del Direttore Regionale Puglia e Basilicata dell’Agenzia del Demanio Vincenzo Capobianco. Si tratta di beni per un valore di circa 3 milioni di euro e superfici complessive, tra coperte e scoperte, di oltre 30mila metri quadri.

Tra gli immobili acquisiti dal Comune vi sono 35 appartamenti in via Cesare Battisti, un ristorante nella città vecchia, una struttura turistico-ricettiva in località San Vito, un ex carcere militare in Via Pupino attualmente utilizzato per fini sociali e una ex batteria militare destinata a centro di educazione ambientale.
Gli immobili trasferiti rappresentano una parte di quelli richiesti dal Comune per i quali l’Agenzia del Demanio ha già rilasciato parere positivo e che saranno trasferiti una volta terminate alcune attività amministrative.

Contestualmente, Comune di Taranto e Agenzia del Demanio hanno firmato un Protocollo di Intesa finalizzato all’avvio di iniziative di valorizzazione, razionalizzazione e dismissione del patrimonio pubblico presente nel territorio del Comune. L’obiettivo è di promuovere, tra l'altro, lo sviluppo del territorio anche e soprattutto attraverso l’ottimizzazione, la valorizzazione e la dismissione del patrimonio immobiliare pubblico.

Categorie