Wed Nov 22 16:27:36 CET 2017

La Caserma Amione a Torino diventerà, una volta cambiata la destinazione urbanistica, una “Cittadella della Pubblica Amministrazione” in cui verranno raggruppati uffici pubblici che attualmente sono dislocati in immobili in affitto. La cittadella potrà ospitare fino a duemila persone e permetterà un risparmio complessivo, a regime, di oltre 10 milioni di euro l’anno.

E’ questo l’obiettivo del protocollo firmato nella sala delle Congregazioni del Municipio di Torino dal Direttore regionale dell’Agenzia del Demanio Luca Terzaghi, dal generale Giancarlo Gambardella in rappresentanza del Ministero della Difesa, dall’ingegner Gennaro Miccio per il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e, per l’Amministrazione comunale di Torino, dal vicesindaco Guido Montanari.

Al termine di una più ampia riqualificazione, che comporterà per la sola porzione di edifici pubblici un investimento di oltre 50 milioni di euro di lavori finanziati dall’Agenzia del Demanio, sarà quindi attivo un nuovo centro di servizi ai cittadini. Allo stesso tempo, le funzioni legate alle Forze armate saranno trasferite nella caserma Dabormida in corso Unione Sovietica, dove verrà realizzato, al termine della riqualificazione, il nuovo Museo di Artiglieria. (csg)

Categorie