10 August 2018

Un’operazione immobiliare che coinvolge tre diversi livelli di governo per valorizzare il patrimonio pubblico: è questo l’obiettivo dell’accordo firmato oggi dall’Agenzia del Demanio, dalla Provincia di Bolzano e dai Comuni di San Lorenzo di Sebato e di Nova Ponente.

Al centro dell’intesa uno scambio di beni: lo Stato cederà al Comune di San Lorenzo di Sebato sette ettari di terreni che saranno utilizzati per fornire servizi sportivi e turistici, in cambio diventerà proprietario della Caserma dei Carabinieri del Comune di Nova Ponente. Questo comporterà un risparmio di spesa pubblica di oltre 39.000 euro grazie alla chiusura della locazione passiva sostenuta fino ad oggi per l’utilizzo della Caserma.

L’intera iniziativa, dal valore di circa 2 milioni di euro, è molto sentita dalla la comunità locale a causa dell’importanza storica dei terreni dove sono stati ritrovati resti della civiltà romana, ed è resa possibile dall’intervento della Provincia di Bolzano come previsto dallo statuto del Trentino Alto Adige. (vf)

Categorie