23 February 2015

Bari, incontro su valorizzazione immobili pubblici, Roberto Reggi presenta le opportunità per il territorio

23 febbraio 2015

Come gli immobili pubblici possono rappresentare una opportunità per contrastare criticità come l’emergenza abitativa, ridurre la spesa pubblica e creare valore per la collettività e l’intero sistema-Paese: questo il contenuto degli incontri sul territorio organizzati dall’Agenzia del Demanio, Anci e Invimit Sgr con gli attori istituzionali locali e gli operatori del settore. In questa occasione, l’evento vede protagonista la Puglia, e in particolare la città di Bari che, secondo Roberto Reggi ,“ è laboratorio di sperimentazione di un sistema integrato Stato-Ente locale, per l’utilizzo ottimale degli immobili dello Stato”. Diversi progetti importanti per il capoluogo pugliese, come la realizzazione del “Polo della Giustizia”, distretto degli uffici giudiziari di Bari nella vecchia sede del Tribunale e il contrasto all’emergenza abitativa con l’utilizzo di immobili ex Difesa come l’ex Ospedale Militare Bonomo. Ancora, sui risparmi della spesa pubblica, l’operazione di permuta con il Comune di Bari di alcuni beni dello Stato come il Teatro Margherita e parte dell’Ex Mercato Ittico, nel quale verrà realizzato il Centro per le Arti Contemporanee della città – in cambio della Cittadella della Cultura, in uso al Mibact, con conseguente abbattimento del canone di locazione per lo Stato. Al centro dei temi presentati, anche il progetto Valore Paese DIMORE, che vede la messa a reddito di alcuni beni statali di pregio nel territorio pugliese, come il Faro di San Domino alle Tremiti, il Convento di S. Domenico Monteoliveto a Taranto e l’ex Dogana Vecchia a Molfetta.

Categorie