Mon May 25 17:48:01 CEST 2015

Sardegna lo sviluppo riparte dal territorio, a Cagliari firmati importanti accordi con la Regione e i Comuni per la valorizzazione di beni pubblici

25 maggio 2015

Sono quattro le intese firmate oggi, a valle del tavolo di lavoro dove il Direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi ha incontrato i Sindaci e gli esponenti della Regione per la valorizzazione di beni immobili dello Stato nell’area centro-meridionale sarda.
In particolare, i primi due accordi firmati hanno visto il completamento di un processo iniziato negli anni sessanta per i Comuni di Gairo e Cardedu, in provincia di Nuoro, i cui abitati furono ricostruiti dal Genio Civile a seguito delle calamità naturali intercorse in quegli anni: con la firma di oggi, l’Agenzia del Demanio trasferisce questi fabbricati in proprietà alla Regione Autonoma Sardegna, che in seguito provvederà a trasferirli ai Comuni, completando così l’iter previsto per la restituzione formale delle aree, che al tempo erano state oggetto di esproprio, ai cittadini.
Un altro importante accordo a sfondo sociale firmato oggi è quello per la riqualificazione delle aree esterne del Carcere di “Badu ‘e Carros”, dove l’Agenzia del Demanio, in accordo con il Ministero della Giustizia, cede in comodato ventennale al Comune di Nuoro l’area esterna del complesso penitenziario, con l’obiettivo di valorizzarla riqualificando gli impianti sportivi già esistenti e realizzando il “Parco degli Incontri” , finalizzato a favorire il reinserimento sociale dei detenuti ed agevolare gli incontri con le famiglie.
Anche la “Ex Stazione RT Vecchia Opera”, bene di proprietà dello Stato nel Comune di Pula,nella località di Nora,  sarà valorizzato secondo un programma firmato oggi tra Agenzia del Demanio e Comune per integrare il bene all’interno del Parco Archeologico. L’accordo prevede la consegna formale del sito al MIBACT e l’inserimento del bene all’interno del circuito Valore Paese DIMORE, per la riqualificazione dei beni pubblici di pregio per finalità turistico-ricettive.
All’interno dell’iniziativa di Valore Paese DIMORE si colloca anche l’ultimo atto firmato oggi, con il quale l’Agenzia del Demanio ha dato in concessione a titolo gratuito al Comune di Domus De Maria l’ex Semaforo, l’alloggio semaforisti e la relativa strada di accesso nel promontorio di Capo Spartivento, per le future azioni di riqualificazione e valorizzazione dei beni, in linea con gli obiettivi di sviluppo territoriale e ambientale. (cs)

Categorie