22 dicembre 2016

Consegnata per 19 anni la Cripta di San Zama all’Arcidiocesi di Bologna

22 dicembre 2016

La Direzione Regionale dell’Emilia Romagna dell’Agenzia del Demanio ha consegnato la Cripta di San Zama e la Chiesa dei SS. Felice e Naborre all’Arcidiocesi di Bologna. La consegna segue la stipula dell’atto di concessione diciannovennale, a titolo gratuito come previsto dal DPR 296/2005. La cripta di San Zama faceva parte del monastero intitolato ai Santi Naborre e Felice, e la sua storia è legata al sorgere della prima comunità cristiana bolognese, si è a lungo creduto che fosse la prima cattedrale di Bologna perchè proprio in questo luogo furono sepolti i resti dei primi vescovi bolognesi. Si deve invece all’arrivo dei monaci benedettini, avvenuto dopo il Mille, la nuova vita del complesso: i religiosi infatti ricostruirono la chiesa in stile romanico, dotandola di una cripta, realizzarono il monastero e, nel corso del Trecento, la torre campanaria e la sagrestia. In questo periodo il convento, denominato l’Abbadia, diventò uno dei più importanti centri di studi della città. (tc)

Categorie