Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Per visualizzare i contenuti correttamente e quindi installare i cookies sulla tua macchina occorre darne il consenso esplicito attraverso il bottone "SI, acconsento". Per visualizzare l'informativa clicca qui.

Non acconsento

Si, acconsento

main slider home

home page

home menu di sezione

menu principale

titolo argomento sottohomepage

home consultazioni pubbliche concluse ex caserma cesare battisti a nola (na)

L’Agenzia del Demanio e il Comune di Nola (NA) promuovono una consultazione pubblica aperta a cittadini, associazioni, imprenditori e rappresentanti delle pubbliche amministrazioni per raccogliere idee e proposte di valorizzazione per l’ex Caserma Cesare Battisti di Nola.

Un bene pubblico da far rinascere con il coinvolgimento del territorio

L’ex caserma Cesare Battisti si trova in prossimità del centro storico della città di Nola, situata alle porte di Napoli e in posizione baricentrica fra tutti i capoluoghi della regione campana.
Il complesso immobiliare, in passato conosciuto anche come Caserma Principe Amedeo, sorge su un’area verde ed occupa un lotto di circa 18.000 mq, ma è inserita in uno spazio urbano unico dal punto di vista spaziale e funzionale, che comprende anche la Piazza D’Armi e l’area verde detta “delle casermette”, per una superficie totale di 55.000 mq.
L’ex Caserma settecentesca, a lungo considerata opera dei discepoli del Vanvitelli e solo recentemente attribuita all’architetto fiorentino Ferdinando Fuga, dopo la seconda guerra mondiale ha conosciuto anni di totale abbandono, per poi essere parzialmente riutilizzata e tutelata per la sua importanza storico-artistica da parte del MiBACT.
Oggi, grazie alle forme di semplificazione amministrativa introdotte dall’art. 26 “Sblocca Italia”- la norma del Governo per il recupero degli immobili pubblici inutilizzati - ci sono le condizioni per far rinascere questo bene pubblico  valorizzandone le potenzialità, con l’obiettivo di creare valore economico e sociale per la città di Nola e per tutto il territorio campano.

Gli obiettivi della consultazione pubblica

Grazie alle procedure dell’art. 26 “Sblocca Italia” per l’ex Caserma Cesare Battisti è stata definita la variante urbanistica che permetterà al compendio di essere riqualificato e riutilizzato per differenti destinazioni d'uso, che identificano diverse funzioni di interesse collettivo quali l’edilizia scolastica, sanitario-assistenziale, turistico-ricettiva e come centro direzionale.
Nell’ambito di queste differenti possibilità di riconversione della struttura, la consultazione pubblica ha l’obiettivo di coinvolgere la collettività per meglio orientare le scelte di governo su:
- definire quali funzioni inserire all’interno del compendio, tra quelle ammesse dalla variante urbanistica, e in che percentuale (considerando anche il mix tra funzioni pubbliche e private);
- sondare la disponibilità e l’interesse del mercato e degli imprenditori ad investire nelle diverse nuove destinazioni del complesso, tra quelle individuate dalla variante urbanistica;
- definire la modalità di immissione sul mercato del bene (vendita o affitto di lunga durata);
- ricevere contributi e indicazioni utili per definire il programma di valorizzazione della Piazza D’Armi, richiesta dal Comune di Nola con il Federalismo Demaniale Culturale, e per avviare un processo di riqualificazione urbana sull'intera area.

Il Contributo dell’A.C.E.N.

L’Associazione Costruttori Edili di Napoli (A.C.E.N) ha realizzato - con il contributo finanziario della Camera di Commercio di Napoli - uno studio di ricognizione e valorizzazione strategica del patrimonio in disuso, con un caso di analisi specifico sull’EX Caserma Cesare Battisti di Nola.
Leggi lo studio dell’Acen sull’Ex Caserma Cesare Battisti di Nola

Per partecipare

E’ possibile inviare la propria proposta di valorizzazione compilando il questionario online, raggiungibile anche dal sito del Comune di Nola.

Termini della consultazione pubblica

E' possibile compilare il questionario online e inviare le manifestazioni di interesse dal 27 luglio alle ore 12.00 del 30 novembre 2016.

Contatti

Per ricevere ulteriori informazioni o visitare l'immobile è possibile inviare una e-mail all’indirizzo di posta dre.campania_ss@agenziademanio.it o effettuare una domanda attraverso il questionario online.

Per saperne di più

Regolamento della consultazione pubblica

Information Memorandum

Foto

Biglietto da visita

Direzione Generale
Via Barberini 38
00187 Roma
tel: +39 06423671
fax: +39 0642367720
PEC: agenziademanio
@pce.agenziademanio.it

Al fine di operare un potenziamento sui livelli di sicurezza, entro breve sarà possibile accedere ai servizi offerti dall'Agenzia del Demanio solo attraverso alcune versioni di browser.


In particolare per i browser è consigliabile collegarsi al sito del fornitore per effettuare l'aggiornamento ad una versione più recente e verificare che sia abilitato il supporto al protocollo TLS 1.2 (ad esempio, per Internet Explorer, verifica che TLS 1.2 sia attivato in: Opzioni internet/Avanzate, Impostazioni, Sicurezza).

Le versioni minime dei browser più diffusi che supportano automaticamente il protocollo TLS 1.2 sono:

Microsoft Internet Explorer : versione 11 o Edge;

Opera Browser: versione 12.18;

Apple Safari: versione 9;

Mozilla Firefox: versione 44;

Google Crome: versione 48.

Se si utilizza una versione di browser inferiore a quelle sopraindicate, verificare che supporti il protocollo TLS 1.2

Per l'accesso client web services è necessario assicurare la compatibilità esclusivamente con il protocollo TLS 1.2