Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Per visualizzare i contenuti correttamente e quindi installare i cookies sulla tua macchina occorre darne il consenso esplicito attraverso il bottone "SI, acconsento". Per visualizzare l'informativa clicca qui.

Non acconsento

Si, acconsento

main slider home

home page

home menu di sezione

menu principale

titolo argomento sottohomepage

home consultazioni pubbliche concluse immobili pubblici a palmanova

L’Agenzia del Demanio e il Comune di Palmanova, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, promuovono una consultazione pubblica per raccogliere idee e suggerimenti per la valorizzazione e il riuso di un portafoglio di 20 immobili pubblici nella città di Palmanova (UD).

Palmanova, un bene pubblico da tutelare
Palmanova è un comune di circa 5400 abitanti in provincia di Udine, in Friuli Venezia Giulia. Città fortezza, rappresenta uno degli esempi più importanti di architettura militare seicentesca: costruita dalla Serenissima Repubblica di Venezia nel 1593, per contrastare l’espansione dell’Impero Asburgico e Ottomano, è nota anche come la “città stellata”, per la sua forma di stella a nove punte.
Dal punto di vista architettonico, Palmanova rappresenta una sintesi perfetta tra le esigenze funzionali, difensive ed estetiche del suo tempo e per questo è considerata un baluardo del concetto rinascimentale di “città ideale”. Proclamato monumento nazionale nel 1960, il comune friulano è costituito per il 50% della sua superficie fondiaria da immobili pubblici, di proprietà statale e comunale, molti dei quali tutelati da vincoli artistico-culturali e di demanio militare.

Il percorso di valorizzazione: cosa è stato fatto
Queste particolarità fanno di Palmanova un bene comune da tutelare, attraverso il miglior utilizzo possibile dei numerosi immobili pubblici della città, per  salvaguardarli dal degrado ed accrescerne il valore. La riqualificazione di un portafoglio immobiliare così vasto ed articolato può attivare un vero e proprio processo di rigenerazione urbana, grazie alla cooperazione tra le istituzioni e al coinvolgimento di altri attori strategici sul territorio, come associazioni e investitori.

Il percorso di valorizzazione dei 20 immobili pubblici nella città di Palmanova è iniziato circa un anno fa, quando a luglio 2015 l’Agenzia del Demanio e il Comune di Palmanova hanno promosso l’attivazione di un Programma Unitario di Valorizzazione Territoriale (PUVaT), firmando un protocollo di intesa con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e il MiBACT. Questo accordo ha previsto la costituzione di un tavolo operativo di confronto fra le istituzioni coinvolte, per individuare gli scenari di trasformazione e riqualificazione degli immobili.
 
La consultazione pubblica
La consultazione pubblica è uno strumento che garantisce, all’interno di operazioni che incidono significativamente sui volti delle città e dei territori, la partecipazione e il dialogo con i cittadini da parte delle istituzioni che guidano il processo di rigenerazione urbana. Soggetti pubblici e privati, associazioni, imprenditori e operatori del settore possono esprimere le proprie idee ed inviare proposte concrete per contribuire alla migliore destinazione d’uso possibile per gli immobili.

I beni in consultazione
La consultazione pubblica ha come oggetto la valorizzazione degli immobili che costituiscono l’intera cinta fortificata della città di Palmanova, e da alcuni edifici che si trovano nel centro storico. Si tratta di 20 immobili, 6 di proprietà dello Stato e 14 di proprietà comunale.

Per partecipare

Si compila il questionario online, disponibile anche sul sito del Comune di Palmanova. La consultazione è aperta dal 13 giugno 2016 fino alle ore 12.00 del 31 ottobre 2016.

 

Contatti

Per maggiori informazioni e chiarimenti sull’iniziativa, o per richiedere un sopralluogo sugli immobili della consultazione, è possibile contattare i referenti del progetto:

Adele Camassa - tel.0432-586459

Giuseppe Casalicchio - tel.0432-586461

o inviare una e-mail all’indirizzo di posta dre.friuliveneziagiulia_ss@agenziademanio.it

 

 

IMMOBILI DELLA CONSULTAZIONE

Biglietto da visita

Direzione Generale
Via Barberini 38
00187 Roma
tel: +39 06423671
fax: +39 0642367720
PEC: agenziademanio
@pce.agenziademanio.it

Al fine di operare un potenziamento sui livelli di sicurezza, entro breve sarà possibile accedere ai servizi offerti dall'Agenzia del Demanio solo attraverso alcune versioni di browser.


In particolare per i browser è consigliabile collegarsi al sito del fornitore per effettuare l'aggiornamento ad una versione più recente e verificare che sia abilitato il supporto al protocollo TLS 1.2 (ad esempio, per Internet Explorer, verifica che TLS 1.2 sia attivato in: Opzioni internet/Avanzate, Impostazioni, Sicurezza).

Le versioni minime dei browser più diffusi che supportano automaticamente il protocollo TLS 1.2 sono:

Microsoft Internet Explorer : versione 11 o Edge;

Opera Browser: versione 12.18;

Apple Safari: versione 9;

Mozilla Firefox: versione 44;

Google Crome: versione 48.

Se si utilizza una versione di browser inferiore a quelle sopraindicate, verificare che supporti il protocollo TLS 1.2

Per l'accesso client web services è necessario assicurare la compatibilità esclusivamente con il protocollo TLS 1.2