Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Per visualizzare i contenuti correttamente e quindi installare i cookies sulla tua macchina occorre darne il consenso esplicito attraverso il bottone "SI, acconsento". Per visualizzare l'informativa clicca qui.

Non acconsento

Si, acconsento

home page

home menu di sezione

menu principale

titolo argomento sottohomepage

home federalismo demaniale

Federalismo demaniale

Il Federalismo Demaniale (art. 56 bis D.L.69/2013) ha offerto a Comuni, Province, Regioni e Città Metropolitane la possibilità di acquisire a titolo non oneroso beni immobili dello Stato presenti sul proprio territorio richiedendoli all’Agenzia del Demanio. I termini per poter effettuare la richiesta sono scaduti lo scorso 31 dicembre.
Nel 2016 sono stati  571 gli Enti Territoriali che hanno colto questa opportunità per ampliare il proprio portafoglio immobiliare presentando 2390 richieste. I beni acquisiti saranno utilizzati per avviare progetti sostenibili e in linea con i programmi locali di rigenerazione urbana.
Sul fronte dei trasferimenti sono 4139 i beni già passati a 1174 Enti Territoriali, per un valore complessivo di circa 1,5 miliardi di euro. Nel 2017 l’Agenzia sarà impegnata nel portare a conclusione i passaggi agli enti locali e attivare il monitoraggio sulla valorizzazione del patrimonio trasferito

Stato dei trasferimenti al 31 dicembre 2016


Al fine di operare un potenziamento sui livelli di sicurezza, entro breve sarà possibile accedere ai servizi offerti dall'Agenzia del Demanio solo attraverso alcune versioni di browser.


In particolare per i browser è consigliabile collegarsi al sito del fornitore per effettuare l'aggiornamento ad una versione più recente e verificare che sia abilitato il supporto al protocollo TLS 1.2 (ad esempio, per Internet Explorer, verifica che TLS 1.2 sia attivato in: Opzioni internet/Avanzate, Impostazioni, Sicurezza).

Le versioni minime dei browser più diffusi che supportano automaticamente il protocollo TLS 1.2 sono:

Microsoft Internet Explorer : versione 11 o Edge;

Opera Browser: versione 12.18;

Apple Safari: versione 9;

Mozilla Firefox: versione 44;

Google Crome: versione 48.

Se si utilizza una versione di browser inferiore a quelle sopraindicate, verificare che supporti il protocollo TLS 1.2

Per l'accesso client web services è necessario assicurare la compatibilità esclusivamente con il protocollo TLS 1.2