Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Per visualizzare i contenuti correttamente e quindi installare i cookies sulla tua macchina occorre darne il consenso esplicito attraverso il bottone "SI, acconsento". Per visualizzare l'informativa clicca qui.

Non acconsento

Si, acconsento

main slider home

home page

home menu di sezione

menu principale

federalismo demaniale

home archivio Arsenale di Pavia, al via consultazione per dare nuova vita al compendio ex Difesa

Arsenale di Pavia, al via consultazione per dare nuova vita al compendio ex Difesa

12 agosto 2015

 

L’Agenzia del Demanio e il Comune di Pavia promuovono la manifestazione d’interesse online rivolta a soggetti potenzialmente interessati a contribuire con idee e proposte all’operazione per il recupero, riuso e valorizzazione del compendio ex militare conosciuto come Arsenale di Pavia.


Attraverso l’art. 26 dello Sblocca Italia l’Agenzia del Demanio e il Comune di Pavia potranno infatti definire l'eventuale variante urbanistica e nuove possibili destinazione d’uso che permetteranno di far rinascere il compendio a beneficio dello sviluppo locale e del contesto sociale in cui il bene si inserisce. Proprio in quest’ottica, l’Agenzia e il Comune avviano questa indagine esplorativa destinata a professionisti e operatori del settore locali ma anche nazionali ed internazionali, per individuare una soluzione ottimale e sostenibile anche dal punto di vista ambientale, economico e sociale per la valorizzazione del bene.


L’ex Arsenale di Pavia (ex Caserma Cairoli – Officina di Costruzione del Genio militare S. Mauro), circa 140 mila mq tra fabbricati e vaste aree verdi attraversate da strade asfaltate, piazzali e da un corso d'acqua, il Navigliaccio, è stata la sede del 22º stabilimento a carattere tecnico-industriale del Genio Militare di Pavia. Nel dicembre 2014, il complesso è stato dismesso dalla Difesa ed è rientrato nella procedura dell’ art. 26 del Decreto Sblocca Italia, finalizzato a promuovere iniziative di valorizzazione degli immobili pubblici non utilizzati, al fine di contrastare il degrado e l’abbandono di questi beni e per creare sviluppo economico e sociale per il Paese, anche attraverso strategie di cooperazione tra soggetti pubblici e privati. (cs)

Comunicato stampa avvio consultazione pubblica Ex Arsenale di Pavia

Biglietto da visita

Direzione Generale
Via Barberini 38
00187 Roma
tel: +39 06423671
fax: +39 0642367720
PEC: agenziademanio
@pce.agenziademanio.it