Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Per visualizzare i contenuti correttamente e quindi installare i cookies sulla tua macchina occorre darne il consenso esplicito attraverso il bottone "SI, acconsento". Per visualizzare l'informativa clicca qui.

Non acconsento

Si, acconsento

main slider home

home page

home menu di sezione

menu principale

federalismo demaniale

home archivio Liguria: Agenzia del Demanio, Regione, Comune e Universita’ di Genova insieme per valorizzare il patrimonio immobiliare pubblico

Liguria: Agenzia del Demanio, Regione, Comune e Universita’ di Genova insieme per valorizzare il patrimonio immobiliare pubblico


Sono 45 gli immobili pubblici già candidati a progetti di rigenerazione. L’ex Clinica Chirurgica, a San Martino d’Albaro, affidata alla Regione per realizzare nuovi alloggi universitari

28 aprile 2017

Genopva



“Una giornata importante – dichiara Roberto Reggi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina nella Sala Trasparenza della Regione Liguria - perché sugella una forte sinergia tra Stato e territorio, una gestione sistemica e integrata finalizzata a individuare le soluzioni più adeguate per valorizzare gli immobili pubblici anche attraverso la partecipazione del mercato.”


Sono 45 gli immobili pubblici di varia tipologia, tra ville, ex caserme e case cantoniere, individuati  finora dall’Agenzia del Demanio per essere inseriti in processi di valorizzazione, razionalizzazione e dismissione, anche attraverso operazioni di finanza immobiliare e che saranno disponibili sulla nuova piattaforma informatica che la Regione Liguria sta realizzando, con il supporto dell’Agenzia. Si tratta di un primo portafoglio di beni pubblici, che sarà nel tempo incrementato, attraverso l’individuazione degli altri immobili potenzialmente valorizzabili sul territorio. L’intesa siglata questa mattina dal Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e dal Direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi punta quindi a fornire anche strumenti concreti per una gestione integrata del patrimonio pubblico nella regione e  che permetterà di rigenerare asset strategici creando occasioni di sviluppo per l’economia.

Con la firma dell’accordo, si costituisce un tavolo tecnico operativo nel quale l’Agenzia si impegna ad alimentare il portafoglio dei beni attraverso l’attività di “scouting”, mentre la Regione, si occuperà di promuovere e coordinare i lavori del tavolo tecnico, coinvolgendo gli enti pubblici facenti parte del settore regionale allargato, facilitando il reperimento della documentazione e delle risorse finanziarie.  Sempre nell’ambito di questa forte collaborazione istituzionale, la Regione e l’Agenzia hanno firmato un secondo accordo con il Sindaco Marco Doria e il Rettore dell’Università degli Studi di Genova Paolo Comanducci per avviare il progetto di riuso dell’ex Clinica Chirurgica in Largo Rosanna Benzi a S. Martino. Grazie all’accordo l’Agenzia del Demanio, d’intesa con il Comune, consegna l’ex Clinica Chirurgica, in concessione gratuita per 19 anni, alla Regione che, a sua volta, parteciperà, attraverso l’Agenzia Alfa, al bando del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica per ottenere il finanziamento necessario alle opere di rifunzionalizzazione per gli alloggi universitari, per un valore complessivo dell’intervento di oltre 12 milioni di euro. (mb)

Comunicato stampa - Genova

Biglietto da visita

Direzione Generale
Via Barberini 38
00187 Roma
tel: +39 06423671
fax: +39 0642367720
PEC: agenziademanio
@pce.agenziademanio.it

Al fine di operare un potenziamento sui livelli di sicurezza, entro breve sarà possibile accedere ai servizi offerti dall'Agenzia del Demanio solo attraverso alcune versioni di browser.


In particolare per i browser è consigliabile collegarsi al sito del fornitore per effettuare l'aggiornamento ad una versione più recente e verificare che sia abilitato il supporto al protocollo TLS 1.2 (ad esempio, per Internet Explorer, verifica che TLS 1.2 sia attivato in: Opzioni internet/Avanzate, Impostazioni, Sicurezza).

Le versioni minime dei browser più diffusi che supportano automaticamente il protocollo TLS 1.2 sono:

Microsoft Internet Explorer : versione 11 o Edge;

Opera Browser: versione 12.18;

Apple Safari: versione 9;

Mozilla Firefox: versione 44;

Google Crome: versione 48.

Se si utilizza una versione di browser inferiore a quelle sopraindicate, verificare che supporti il protocollo TLS 1.2

Per l'accesso client web services è necessario assicurare la compatibilità esclusivamente con il protocollo TLS 1.2