Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Per visualizzare i contenuti correttamente e quindi installare i cookies sulla tua macchina occorre darne il consenso esplicito attraverso il bottone "SI, acconsento". Per visualizzare l'informativa clicca qui.

Non acconsento

Si, acconsento

main slider home

home page

home menu di sezione

menu principale

federalismo demaniale

home archivio Padova: Firmato accordo per il nuovo polo universitario nella Caserma Piave

Padova: Firmato accordo per il nuovo polo universitario nella Caserma Piave

L’intera operazione garantirà un risparmio di affitti di circa 2 milioni di euro l’anno

7 giugno 2017

Padova università


Un nuovo polo universitario a Padova all’interno della  Caserma Piave è l’obiettivo finale dell’accordo siglato dal direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi, dal Ministro della Difesa Roberta Pinotti, dal Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Padova Rosario Rizzuto e dal Commissario Straordinario del Comune Paolo De Biagi. Si tratta di un’operazione articolata che prevede la ripresa in consegna da parte dell’Agenzia del Demanio degli spazi non più utili al Ministero della Difesa da assegnare all’Università, tramite una concessione gratuita per diciannove anni, e che genererà un risparmio di  affitti di  circa 2 milioni di euro annui. L’intesa prevede che l’Università in futuro acquisisca anche la proprietà della porzione centrale della struttura, attraverso una permuta con il Ministero. L’Università si impegna infatti a finanziare il trasferimento delle funzioni militari, come ad esempio gli archivi, presso altri immobili idonei a soddisfare le esigenze della Difesa. Il Comune di Padova agevolerà le operazioni urbanistiche edilizie  per la trasformazione della caserma nel rispetto delle norme vigenti. Questa operazione, risultato di una costante collaborazione tra istituzioni, permetterà di avviare un processo di rigenerazione urbana a sostegno dello sviluppo sociale, offrendo opportunità e prospettive per la formazione scientifica dei giovani e incentivando anche lo sviluppo dell’economia locale. “Grazie a questo accordo si avvia il recupero di un asset pubblico sotto utilizzato ma dalle grandi potenzialità di sviluppo – ha dichiarato Roberto Reggi - la sua posizione strategica  all'interno della Città permetterà infatti all’Università di Padova di offrire nuovi spazi da dedicare alla  didattica e alla ricerca scientifica, con un investimento di circa 40 milioni di euro,  contribuendo alla rigenerazione urbana e alla crescita culturale del nostro Paese. La firma di oggi contribuirà anche alla riduzione della spesa pubblica grazie alla chiusura di affitti passivi per l’Università di Padova". (mb)

menu dei link correlati

guarda anche...

Biglietto da visita

Direzione Generale
Via Barberini 38
00187 Roma
tel: +39 06423671
fax: +39 0642367720
PEC: agenziademanio
@pce.agenziademanio.it

Al fine di operare un potenziamento sui livelli di sicurezza, entro breve sarà possibile accedere ai servizi offerti dall'Agenzia del Demanio solo attraverso alcune versioni di browser.


In particolare per i browser è consigliabile collegarsi al sito del fornitore per effettuare l'aggiornamento ad una versione più recente e verificare che sia abilitato il supporto al protocollo TLS 1.2 (ad esempio, per Internet Explorer, verifica che TLS 1.2 sia attivato in: Opzioni internet/Avanzate, Impostazioni, Sicurezza).

Le versioni minime dei browser più diffusi che supportano automaticamente il protocollo TLS 1.2 sono:

Microsoft Internet Explorer : versione 11 o Edge;

Opera Browser: versione 12.18;

Apple Safari: versione 9;

Mozilla Firefox: versione 44;

Google Crome: versione 48.

Se si utilizza una versione di browser inferiore a quelle sopraindicate, verificare che supporti il protocollo TLS 1.2

Per l'accesso client web services è necessario assicurare la compatibilità esclusivamente con il protocollo TLS 1.2