07 April 2017

L’Agenzia del Demanio elabora le analisi tecnico economiche per supportare le amministrazioni territoriali nella valorizzazione di un ex ufficio postale e di un’ex caserma. 
Una nuova sede della biblioteca cittadina, un parcheggio o una “bottega del gelato” dove produrre ed assaggiare i gusti della tradizione: questi gli scenari di riuso dell’ex ufficio postale di Lungarone, immobile trasferito dallo Stato all’amministrazione comunale grazie al federalismo demaniale, ma non ancora utilizzato. Queste soluzioni e la loro analisi tecnico finanziaria fanno parte dello studio di fattibilità che l’Agenzia ha da poco consegnato al Comune di Longarone per supportare l’ente nel percorso di valorizzazione dell’immobile. Non solo ex uffici pubblici, ma anche strutture militari abbandonate al centro di piani di riqualificazione: sempre in provincia di Belluno, a Feltre, l’ex Caserma Zannettelli è oggetto di analisi tecnico economiche necessarie per conoscere le potenzialità di riuso del bene. Nelle prossime settimane l’Agenzia consegnerà anche al comune di Feltre il risultato finale dello studio di fattibilità, elaborato con l’Università Iuav di Venezia, indispensabile per proporre il bene sul mercato e trasformare un vuoto urbano in un contenitore di nuove attività. (vf)

 

 

Categorie