Immagine Terrevive

Il progetto TERREVIVE nasce dall’idea di riportare a nuova vita i terreni a vocazione agricola dstribuiti su tutto il territorio nazionale e trasformarli in un’occasione di lavoro soprattutto per le nuove generazioni.

Il progetto

Terrevive è il nome del decreto con cui il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Agenzia del Demanio – dà il via alla vendita e all’affitto di circa 5.500 ettari di terreni di proprietà pubblica, destinandoli innanzitutto agli agricoltori under 40. Con il decreto Terrevive (Decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali del 20/5/2014), infatti, i giovani imprenditori agricoli hanno diritto di prelazione nell’acquisto o nell’affitto di terreni pubblici, che possono così essere riportati alla produzione agricola.

I terreni

Il decreto riguarda:
-    2.480 ettari di terreni appartenenti al demanio dello Stato
-    2.148 ettari di terre in uso al Corpo Forestale dello Stato 
-    882 ettari di terreni di proprietà del Centro per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (C.R.A.)

 Modalità di immissione sul mercato

L’Agenzia del Demanio pubblica gli elenchi dei terreni di prossima immissione sul mercato. Consulta ed effettua il download degli elenchi disponibili nel box informativo “Documenti”.

Vendita
Per quanto riguarda la vendita dei terreni, il diritto di prelazione è riconosciuto prioritariamente agli eventuali conduttori e ai giovani imprenditori agricoli. Per i terreni di valore pari o superiore a 100mila euro, l’Agenzia del Demanio pubblica un apposito bando d’asta, visibile anche su questo sito nella sezione Gare e Aste>Immobiliare.
La vendita dei terreni agricoli o a vocazione agricola di valore inferiore a 100mila euro si svolge in modalità telematica. L’avviso di vendita viene pubblicato nella sezione Gare e Aste>Immobiliare, con il link diretto all’apposita piattaforma telematica, dove è possibile partecipare alla gara.

Locazione
Una quota minima del 20% dei terreni è destinata all’affitto.
Anche in questo caso, l’avviso di locazione viene pubblicato nella sezione Gare e Aste >Immobiliare, con il link diretto alla piattaforma telematica. È previsto il diritto di prelazione per i giovani imprenditori agricoli.
La durata del contratto di locazione non può essere inferiore ai 15 anni.

Ai terreni venduti o affittati non può essere attribuita destinazione urbanistica diversa da quella agricola prima che siano trascorsi 20 anni.