01 June 2021

Siglata l’intesa fra Agenzia del Demanio e Politecnico di Torino per assicurare, attraverso una collaborazione stabile e continuativa, la custodia, la valorizzazione, la divulgazione e l’esposizione delle opere di Carlo Mollino. Designer di fama internazionale e titolare della cattedra “Composizione Architettonica” presso il Politecnico di Torino l’Architetto Mollino è scomparso nel 1973 lasciando in eredità allo Stato carte, disegni, scritti e fotografie, frutto dell’ingegno e della creatività realizzati nell’ambito dell’attività didattica e di ricerca presso il Politecnico e custoditi all’interno di spazi appositamente allestiti dall’ateneo piemontese presso il Castello del Valentino di Torino. L’accordo sottoscritto riconosce allo Stato la titolarità della proprietà dei beni del Fondo Archivistico Mollino e la loro valorizzazione economica e prevede l’assegnazione in uso gratuito e perpetuo al Politecnico delle opere per le finalità scientifico, didattico-divulgative ed espositive proprie della sua missione di promozione della conoscenza, dello studio e della ricerca scientifica. Il Politecnico si impegna anche a provvedere alle eventuali attività di restauro dei beni appartenenti al Fondo Archivistico. 

Categorie