22 September 2017

Un’occasione di confronto sul tema della rigenerazione urbana e sull’importanza del coinvolgimento dei privati nei processi di riqualificazione degli immobili pubblici quello di oggi a Bologna con Confcooperative. L’Agenzia ha presentato le opportunità di valorizzazione rivolte al mondo delle cooperative e associazioni, in grado di sviluppare e orientare nuove forme di iniziative per il territorio: dal progetto a rete “Cammini e Percorsi”, che prevede il recupero di centinaia di immobili pubblici lungo le ciclovie e i tracciati storico religiosi del nostro Paese, a “Valore Paese Fari", altro progetto di punta che, nelle prime due edizioni, ha già portato ottimi risultati, a “Terrevive”  con un’offerta dedicata ai giovani imprenditori under 40, per riportare a nuova vita i terreni di proprietà pubblica e trasformarli in un’occasione di lavoro per le nuove generazioni.

Il Direttore Roberto Reggi, nel corso del suo intervento, ha illustrato le diverse opportunità che oggi permettono di recuperare con successo gli immobili pubblici: “grazie all’utilizzo di strumenti mirati e progetti a rete pensati per tutto il territorio nazionale possiamo costruire bandi efficaci, con beni già pronti dal punto di vista urbanistico e amministrativo”-  ha dichiarato Reggi sottolineando anche come sia importante raggiungere questo obiettivo – “ perché con il riuso di un immobile degradato o la riconversione di un vuoto urbano non solo si valorizza il patrimonio ma si può innescare un processo di riqualificazione di un intero quartiere e ottenere benefici di lungo termine per la collettività.” (vig)

Categorie