29 September 2021

Sono partite le attività per realizzare il progetto di trasformazione e adeguamento di tre capannoni nella provincia di Brescia, diventati patrimonio dello Stato tramite confisca. Grazie a questa iniziativa, già definita e concordata tra Agenzia del Demanio e le amministrazioni pubbliche coinvolte, i capannoni, 1 a Concesio e gli altri 2 a Flero, saranno infatti destinati ad archivi e depositi per il Tribunale e la Procura della Repubblica di Brescia, e per la Prefettura di Brescia.  Si tratta di un’operazione di razionalizzazione con cui verranno messi in uso spazi disponibili tramite la realizzazione dei lavori necessari ad adeguarli e manutenerli per ospitare una funzione pubblica e contestualmente verranno liberati i siti privati finora utilizzati abbattendo gli attuali costi di locazione passiva. Secondo il progetto gli interventi edilizi necessari al riadattamento funzionale riguardano elementi strutturali, impiantistici e di allestimento. E’ in corso proprio in questi giorni il bando di gara, per l’affidamento dei servizi tecnici relativi alle attività conoscitive preliminari - rilievo, indagini e verifica della vulnerabilità sismica- alla progettazione definitiva ed esecutiva, e anche all’affidamento della direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione; il tutto da restituire in modalità BIM. La gara è suddivisa in due lotti per un importo totale a base d’asta di € 777.692,76. Per partecipare c’è tempo fino al prossimo 13 ottobre.

Per tutti i dettagli, consulta il bando di gara

Categorie