20 September 2021

Un percorso di valorizzazione per l’Ex Casa del Fascio di Barberino del Mugello che passerà al Comune e che segnerà il recupero, non soltanto strutturale, ma anche funzionale dell’edificio, tipico esempio rappresentativo del periodo fascista con un piano seminterrato e un piano terra rialzato che si affaccia su un giardino pubblico del borgo di Galliano, frazione di Barberino. Il programma di valorizzazione approvato e condiviso dal Ministero della Cultura, dall’Agenzia del Demanio e dal Comune di Barberino di Mugello, nell’ambito del federalismo demaniale culturale, prevede la trasformazione dell’immobile in uno spazio multiforme dedicato alle peculiarità del paesaggio e dei valori culturali dell’area, dove troveranno posto informazioni turistiche, attività di ristoro e un punto noleggio biciclette, oltre ad ambienti per la divulgazione e la valorizzazione storico-culturale-ambientale e paesaggistica del territorio. Il Comune di Barberino di Mugello vuole infatti realizzare un centro civico per la comunità locale che sia anche luogo di interazione tra questa ed i turisti, con la possibilità di ospitare eventi, manifestazioni e incontri.

Categorie