14 June 2018

L’Agenzia ha trasferito in proprietà al Comune di Verona, grazie al Federalismo Culturale, il bellissimo complesso di Forte Sofia che ora sarà al centro di un progetto di recupero e valorizzazione per assicurare oltre alla sua cura anche la piena fruizione pubblica. Il trasferimento è avvenuto nell’ambito di un più largo accordo, avviato già da qualche anno, tra la Direzione Regionale Veneto dell’Agenzia, il Comune e il MiBACT  per la riqualificazione di alcuni complessi di valore storico e culturale della città veneta: l’atto di trasferimento di Forte Sofia segue infatti quello di Forte Santa Caterina, Forte Lugagnano, Forte Preara e Forte Vasca dell’Arsenale, del complesso di Castelvecchio con il Ponte Scaligero, delle Porte Cittadine e della Prima Torricella Massimiliana. Forte Sofia ha origini austriache, fu costruito nel 1838 su volontà del feldmaresciallo Radetzky e intitolato all'arciduchessa Sofia di Baviera, madre del futuro imperatore Francesco Giuseppe, e da oggi sarà luogo di manifestazioni e iniziative socio-culturali. (csg)

Categorie