09 February 2017

Firmata l’intesa per la realizzazione di una nuova Cittadella della Giustizia a Messina. Saranno infatti concentrati all’interno dell’ex ospedale militare Caserma Scagliosi 7 uffici giudiziari, attualmente dislocati in vari punti della città, mentre il Dipartimento di Medicina Legale, sarà trasferito all’interno degli ex magazzini Gazzi, già in uso al Ministero della Difesa.

Hanno sottoscritto oggi l’accordo che definisce tempi e modalità per la realizzazione del progetto Gioacchino Alfano, Sottosegretario del Ministero della Difesa, Gioacchino Natoli, Capo Dipartimento organizzazione giudiziaria del personale e dei servizi del Ministero della Giustizia, Roberto Reggi, Direttore generale dell’Agenzia del Demanio e Renato Accorinti, Sindaco di Messina. Questa operazione di razionalizzazione consentirà di ridurre le spese di locazione passiva, che solo a Messina ammontano a più di 1 milione di euro annui, e di ottimizzare gli spazi a disposizione degli uffici giudiziari. Una volta che il Dipartimento di Medicina Legale si insedierà nei nuovi locali realizzati nel parco logistico Gazzi , la Caserma Scagliosi, sarà rilasciata dal Ministero della Difesa per ospitare gli uffici dell’Amministrazione Giudiziaria. Complessivamente, per riqualificare entrambe le strutture sono previsti interventi edilizi e investimenti per un valore di 17 milioni di euro, somma già disponibile grazie a un finanziamento a carico dello Stato. Con questo progetto, frutto di un dialogo proficuo e costruttivo fra tutte le Istituzioni coinvolte, sarà possibile ottimizzare l’utilizzo degli spazi pubblici, realizzare significativi risparmi per lo Stato e rigenerare una struttura di oltre 11 mila mq, situata in una zona strategica della città, per offrire ai cittadini un servizio più integrato e facilmente fruibile.

“Siamo finalmente pronti per realizzare questo straordinario progetto – ha dichiarato Roberto Reggi - che attraverso questo lavoro di squadra tra Stato ed Enti locali permetterà di recuperare due importanti beni e di accorpare all’interno di un’unica sede i 7 uffici giudiziari sparsi per la città, conseguendo un risparmio di un milione di euro. L’operazione darà inoltre lavoro a progettisti e impresi locali. La firma di oggi e’ la dimostrazione che quando giochiamo in squadra siamo imbattibili” (mb)

Categorie