23 October 2020

La riqualificazione degli immobili pubblici e la conversione a nuovi usi più rispondenti alle esigenze della comunità è stato il tema al centro dell’incontro che si è tenuto oggi a Monopoli, in provincia di Bari. Partendo dal confronto per immaginare il futuro della porzione trasferita al Comune del “Deposito Carburanti - Zona Capannoni”, ex bene militare da rinfunzionalizzare,  l’evento è stato occasione per l’Agenzia del Demanio di ripercorrere le numerose attività messe in campo negli ultimi anni sulla parte del compendio rimasta in capo allo Stato. L’Agenzia, infatti, attraverso una collaborazione continua e fattiva con il Comune e con tutti gli altri soggetti istituzionali di volta in volta coinvolti, ha previsto di utilizzare questa parte del bene per riorganizzare i presidi di sicurezza presenti sul territorio comunale all’interno di immobili ristrutturati e anche più funzionali alle esigenze delle Amministrazioni, eliminando gli affitti passivi attualmente corrisposti. Citata in particolare la riqualificazione dell’ex palazzina alloggi, in viale Aldo Moro, che con un  finanziamento di oltre 1 milione e 700 mila euro l’Agenzia ha ristrutturato interamente. L’edifico rimesso a nuovo è stato appena collaudato ed è pronto ad ospitare la nuova sede del Comando Compagnia Della Guardia di Finanza. Pronto anche a partire il progetto di ristrutturazione della ex Palazzina Uffici da destinare a nuova sede del Commissariato di Pubblica Sicurezza. Per la realizzazione della nuova sede del Corpo Forestale dello Stato è previsto invece l’utilizzo di Una porzione dell’area scoperta del compendio.

All’evento erano presenti Vincenzo Capobianco, Direttore Regionale Puglia e Basilicata, Michele Emiliano, Presidente  della Regione Puglia, Angelo Annese, Sindaco di Monopoli, Ugo Patroni Griffi, Presidente dell’Autoritá di Sistema Portuale del mare Adriatico Meridionale, diversi sindaci e rappresentati del territorio. 

 

Categorie