12 July 2021

Si è concluso oggi a Padova lo scambio tra l'area in via Anelli, dove sorgeva l’ex complesso Serenissima appena abbattuto, e la ex caserma Prandina, in via Orsini: la prima passa allo Stato, che destinerà l’area alle funzioni di Pubblica Sicurezza collocando qui la sede della Questura e altre sedi della Polizia, mentre la seconda andrà al Comune. L’operazione nasce da un’intesa del giugno del 2018 sottoscritta dal Ministero dell’Interno, Comune di Padova e Agenzia del Demanio, allo scopo di ottimizzare gli spazi per la Polizia di Stato e abbattere i canoni di locazione passiva generando così un risparmio per le casse pubbliche. Al contempo la riqualificazione di un’area fortemente degradata significherà anche incidere in termini di rigenerazione urbana con effetti positivi sulla vivibilità e sicurezza nel contesto cittadino. Nell’intesa era previsto che il Comune, preliminarmente alla permuta con lo Stato, si occupasse di abbattere gli edifici esistenti sull’area di via Anelli, di bonificarla e di apportare una variazione urbanistica per renderla edificabile. Peraltro, a seguito delle attività di stima tecnica dei beni coinvolti nell’operazione e della verifica di congruità svolta dall’Agenzia del Demanio, l’oggetto della permuta è stato integrato rispetto all’accordo del 2018, con la previsione del trasferimento al Comune di un’ulteriore area di proprietà statale per raggiungere valori equivalenti. A questo punto, sottoscritta la permuta, i prossimi passaggi dell’operazione riguarderanno l’avvio delle procedure per realizzare la nuova Questura.

Categorie