02 May 2018

Riqualificare gli Ex carceri maschili e femminili di Perugia per realizzare la Cittadella giudiziaria della città rigenerando così una intera area del centro storico. Questo l’obiettivo del Protocollo di Intesa firmato a Roma dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando, dal Direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi, dal Sindaco di Perugia Andrea Romizi e dai rappresentanti di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Umbria.
L’accordo prevede la rifunzionalizzazione, nei prossimi anni, degli Ex carceri di proprietà dello Stato in gestione all’Agenzia del Demanio. Lo scopo è di accorpare in un unico polo gli Uffici giudiziari di Perugia e procedere a una razionalizzazione degli spazi e dei costi con la chiusura di tutte le locazioni passive esistenti oggi per gli uffici giudiziari e, al contempo, ottenere un risparmio di spesa per lo Stato di circa 1 milione di euro l’anno a regime.

“La realizzazione della Cittadella della Giustizia di Perugia – ha affermato Roberto Reggi – è una operazione di grande importanza per la città. Oltre a recuperare alcuni edifici storici, si procederà a riqualificare una parte di tessuto urbano in disuso da diversi anni contribuendo a fornire risposte concrete alle esigenze della comunità locale e a creare opportunità di occupazione e di sviluppo del territorio. Oltre al risparmio di spesa prevista, alla rigenerazione e riuso del patrimonio immobiliare pubblico che saranno realizzati, sono previsti circa 60 milioni di euro di investimenti per la progettazione e i lavori di rifunzionalizzazione degli Ex carceri. Questi, in sintesi, i principali vantaggi di un’operazione che segue di poche settimane la firma di accordi analoghi sottoscritti in numerose città italiane, da Nord a Sud”. (csg) 

Categorie