03 May 2017

L’iniziativa è stata presentata oggi da Pier Paolo Baretta, sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Gioacchino Alfano sottosegretario del Ministero della Difesa, Luciana Colle vicesindaco di Venezia, Roberto Reggi direttore dell’Agenzia del Demanio e Fausto Recchia AD di Difesa Servizi S.p.A.

Un’iniziativa nata per razionalizzare gli spazi dedicati alle funzioni militari nella città lagunare consentendo allo stesso tempo il riuso di alcuni edifici oggi inaccessibili a cittadini e turisti: questo è il “Progetto Venezia” che permetterà allo Stato di risparmiare fino a 2, 6 milioni di euro l’anno gestendo meglio le strutture dedicate alla pubblica amministrazione. e riqualificando un complesso immobiliare di grande pregio come la Caserma Miraglia situata sull'Isola delle Vignole, immersa in un affascinante contesto paesaggistico e naturalistico.

“Da oggi fino al prossimo 16 giugno è possibile partecipare alla consultazione pubblica per la valorizzazione della Caserma Miraglia: un’opportunità per sviluppare un piano di riqualificazione sostenibile dell’intera area in sinergia con i privati” – ha dichiarato Roberto Reggi, direttore dell’Agenzia del Demanio, durante la conferenza stampa che si è svolta oggi a Venezia. “La consultazione online è uno strumento importante che ci aiuta anche ad attivare un confronto costruttivo con il mercato per capire in che modo proporre agli investitori i beni coinvolti nelle diverse operazioni di valorizzazione”- ha continuato Reggi, spiegando come, grazie ai feedback ottenuti con questa innovativa modalità di dialogo , l’Agenzia sia riuscita a facilitare la riqualificazione dei Fari e di altri edifici pubblici abbandonati, generando crescita e sviluppo sui territori coinvolti. (vig)

Categorie