17 June 2020

E’ stato pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale Italiana il bando di gara per la verifica della vulnerabilità sismica, rilievi tecnici e progetto di fattibilità tecnico-economica da restituire in modalità BIM per alcuni immobili della Marina Militare. Si tratta della prima gara che coinvolge beni di proprietà dello Stato in uso al Ministero della Difesa finalizzata grazie alla stretta collaborazione tra l'Agenzia e la Marina Militare. Gli immobili sono in tutto 9, divisi in due lotti, e sono distribuiti tra Lazio e Toscana.

A Roma, in particolare, le verifiche riguarderanno il “Palazzo Marina”, sede ministeriale della Marina Militare, a pochi passi da Piazza del Popolo. L’immobile – progettato dall’architetto Giulio Magni – è stato costruito in stile liberty romano ed è un bene di pregio tutelato dal Codice dei Beni Culturali e soggetto a vincolo paesaggistico. Fu iniziato nel 1915 e inaugurato nel 1928. Ha una pianta a forma di trapezio rettangolo con il lato obliquo, a ovest, lungo circa 150 metri che si affaccia sul Lungotevere delle Navi mentre l’ingresso aperto al pubblico è rivolto a est su Piazza della Marina, lungo via Flaminia. L’edificio occupa una superficie lorda di 87.400 metri quadri e si sviluppa su sei piani fuori terra.
Il bando comprende anche la “Palazzina Comando” dell’Accademia Navale di Livorno e altri sette fabbricati in Toscana, ad Aulla (MS).

Il bando si inserisce nel programma di riqualificazione sismica che l’Agenzia del Demanio sta portando avanti sugli immobili dello Stato utilizzati dalle Pubbliche Amministrazioni in tutte le regioni italiane e che ha interessato anche altri edifici di prestigio istituzionale e valore storico-artistico come Palazzo Chigi, sede del governo, Palazzo Madama, sede del Senato e il Viminale, sede del Ministero dell’Interno, tutti a Roma; Palazzo Litta e Palazzo del Senato, a Milano.

La gara si svolgerà attraverso un sistema telematico e l’affidamento avverrà mediante procedura aperta all’offerta economicamente più vantaggiosa con un importo complessivo a base di gara di 1.456.036,72 euro. La scadenza per presentare le offerte è il 24 luglio alle ore 13, la gara si terrà alle ore 10 del 28 luglio.
Tutti i dettagli sul bando e la relativa documentazione sono disponibili nella sezione Gare e aste. (csg)

Categorie