15 July 2020

E’ stato firmato oggi il Protocollo d’Intesa tra Ministero della Difesa, Agenzia del Demanio e Comune di Arzachena, per la valorizzazione e la riqualificazione turistico – culturale dell’area che ospita le Cisterne di Cala Battistoni, ad Arzachena, attualmente appartenente al demanio della Marina Militare. L’obiettivo è quello di rifunzionalizzare e valorizzare le cisterne. Si tratta infatti di una grande area prospiciente il mare, di circa tre ettari, che sarà suddivisa in quattro zone funzionali: una di primo supporto della balneazione, una da adibire a parco verde attrezzato, una su cui insistono le cisterne da riqualificare e convertire in un’area Museale della Marina Militare e un’area commerciale a supporto del Museo e dell’antistante area di balneazione e una zona da adibire ad area di sosta-parcheggio. L’intervento sarà realizzato nel pieno rispetto della tutela del paesaggio e dell'ambiente.

Guerini: “Il patrimonio immobiliare della Difesa non più utile per fini istituzionali costituisce un valore sociale ed economico di fondamentale importanza per il Paese e può e deve diventare fattore di crescita per l’economia ed è solo attraverso un’attività di concertazione istituzionale possiamo massimizzare gli effetti che questo tipo di iniziative possono generare per lo sviluppo dei territori. Oggi abbiamo fatto qualcosa di concreto e di utile per i cittadini di Arzachena e tutta la Sardegna”.*

Sarà Difesa Servizi s.p.a., società in house al Ministero della Difesa, il soggetto individuato per l’implementazione dell’iniziativa, che avrà il compito di individuare un gestore unico per tutte le quattro zone ed al quale sarà affidato l’onere della realizzazione di tutta la progettualità: “Difesa Servizi, rappresentata dal suo amministratore delegato avvocato Recchia, dimostra ancora una volta di saper creare valore da un importante asset della Difesa” ha dichiarato il Ministro Guerini.

“L’intesa firmata oggi – dichiara il Direttore dell’Agenzia del Demanio Antonio Agostini - delinea il futuro di un’area di grande interesse naturale e paesaggistico che, grazie al lavoro sinergico delle Istituzioni coinvolte, potrà essere valorizzata, in chiave sostenibile e nel rispetto dell'ambiente, a vantaggio dei cittadini e dei turisti che ogni estate popolano l'isola. L’impegno dell’Agenzia del Demanio è, infatti, quello di attivare processi di rigenerazione del patrimonio immobiliare pubblico, al fine di ottimizzare la gestione dei beni e contribuire, in forma compatibile con destinazione e vocazione, allo sviluppo economico e sociale dei territori”.

Soddisfatto del risultato anche il Sindaco di Arzachena che ha dichiarato: “Dopo decenni di tentativi, con grande soddisfazione, siamo orgogliosi di poter siglare un accordo storico per Arzachena che pone le basi per riqualificare e valorizzare un’area strategica come quella sulla quale insistono le Cisterne di Casa Battistoni”.

Alla firma telematica del protocollo hanno preso parte in collegamento dalla sede del Ministero della Difesa a Roma, il Ministro Guerini, il Sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi, l’avvocato Fausto Recchia - amministratore delegato di Difesa Servizi s.p.a. e il Generale Giancarlo Gambardella - direttore della Task Force Immobili del Ministero della Difesa; collegato da Roma anche il Direttore dell’Agenzia del Demanio Consigliere Agostini e il Capo di Stato Maggiore della Marina Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone; dalla Sardegna il Prefetto di Sassari dottoressa D’Alessandro,  il Sindaco di Arzachena Avvocato Ragnedda, l’assessore agli Enti Locali, Finanza e Urbanistica della Regione Sardegna, Avvocato Sanna, e la professoressa Fiorino, dell’Università di Cagliari.

Categorie