28 October 2021

Ottobre 2021 è stato un mese di riconoscimenti rilevanti per il lavoro che l’Agenzia del Demanio sta conducendo sul fronte della transizione digitale ed ecologica da applicare alle politiche di gestione del patrimonio immobiliare pubblico.  Sono infatti state due le menzioni speciali di organismi di riferimento internazionale per il settore edilizio e infrastrutturale con cui è stato riconosciuto l’impegno e l’investimento che l’Agenzia sta mettendo in campo per dotarsi di strumenti, standard e modalità operative sempre più performanti ed efficienti per programmare ed implementare le attività di gestione, manutenzione e riqualificazione degli immobili. All’interno dei “BuildingSMART International Awards Program 2021” è stata assegnata la menzione speciale per la categoria Asset Management con il progetto “OpenBIM for Italian Digital Heritage” che illustra il percorso intrapreso dall’Agenzia del Demanio verso la digitalizzazione dei dati e dei processi: attraverso l’adozione della metodologia OpenBIM per lo sviluppo della conoscenza degli immobili gestiti e la realizzazione di servizi tecnici e lavori in un’ottica di ottimizzazione dei tempi e costi, si punta all’interoperabilità, al processo collaborativo, alla trasparenza dei dati trattati durante l’intero ciclo di vita dell’immobile. Sul fronte della sostenibilità ambientale e sociale, invece, la menzione speciale nella categoria “Leadership in Green Building nel Settore Pubblico - Premio "Mario Zoccatelli" è arrivata da “GBC Italia Leadership Award 2021”, grazie ad alcuni progetti di rigenerazione urbana portati avanti dall’Agenzia sul territorio nazionale che si sono distinti per caratteristiche di sostenibilità energetico-ambientale e un’accurata applicazione dei più elevati standard internazionali. Fra questi il recupero dell’ex cinema Embassy a Bologna, la rifunzionalizzazione dell’immobile Ex Caserma Rosolino Pilo a Genova e quella di Palazzo Fondi-Genzano a Napoli.

Categorie