Informazioni generali

Descrizione:Procedura di rinnovo locazione ai sensi dell’art. 2 del D.P.R. n. 296/2005 di area ex Alveo del Fiume Brembo di mq 1.170 a giacitura pianeggiante posta a confine con il Fiume Brembo, di pertinenza esclusiva del Condominio «Residenza Paganoni» adibita ad area a verde e campo di calcio, cui si accede da un cancello carraio su Via San Rocco n. 13. Tutta l’area è delimitata da un recinto in ferro. L’area in oggetto è identificata al Catasto Terreni del Comune di Branzi (BG), con il Fg. 1 particella  989. Il terreno oggetto del presente avviso è ad oggi utilizzato in forza di atto di locazione scaduto il 31/10/2017

Descrizione:

AVVISO

La Direzione Regionale Lombardia dell’Agenzia del Demanio, ricorrendone i presupposti di legge, ha attivato la procedura di cui all’art. 2 del D.P.R. n. 296/2005, finalizzata al rinnovo della locazione del terreno sopra indicato, in favore dell’attuale locatario, al canone annuo di € 2.800,00 (euro duemilaottocento/00), per una durata di anni 6, con decorrenza da mese di marzo 2018.

Nel rispetto dei principi di trasparenza e di correttezza dell’azione amministrativa ed al fine di espletare le verifiche di cui al comma 4 del summenzionato art. 2,si rende noto che prima di addivenire ad una definitiva determinazione in merito, ravvisa l’opportunità di consentire ai soggetti interessati di far pervenire eventuali manifestazioni di interesse entro il 15/02/2018.

Le manifestazioni di interesse dovranno essere inoltrate all’Agenzia del demanio – Direzione Regionale Lombardia, Corso Monforte n. 32, CAP 20122, Milano.

Tipologia:Avviso di locazione

Protocollo:N.2018/15 del 15/01/2018

Regione:LOMBARDIA

Provincia:BERGAMO

Comune:BRANZI

Struttura responsabile o stazione appaltante:DT Lombardia

Data pubblicazione gara:15 January 2018

Termine per la presentazione delle offerte:15 February 2018 12:00

Importo a base d'asta dell'appalto:€2.800,00

Criterio di aggiudicazione prescelto:Trattativa diretta/Gara in caso di più offerte

Nominativo del responsabile del procedimento:Anna D'Angelo