10 September 2020

Dopo l’approvazione del progetto esecutivo lo scorso luglio, attivata velocemente la procedura negoziata senza pubblicazione del bando, come previsto dal Decreto Semplificazioni (DL 76/2020), per individuare l’operatore che si occuperà di effettuare i lavori necessari ad adeguare ed ampliare la Caserma Bertarini, in via Tanari a Bologna, destinata ad ospitare alcuni reparti della Guardia di Finanza, che attualmente hanno sede in un immobile in locazione passiva.

Il 4 settembre scorso infatti è stato pubblicato l’invito alla procedura di gara rivolto a 15 operatori economici, qualificati per le operazioni oggetto dei lavori, a seguito di avviso di preinformazione. Il progetto, realizzato interamente con metodologia BIM, prevede la demolizione di alcune strutture esistenti e la realizzazione di una struttura destinata ad uffici e magazzino, che si svilupperà su 5 piani per una superfice di circa 2.800 mq. L’importo complessivo a base di gara dei lavori da affidare è pari a circa 4.7 milioni di euro.

Il trasferimento della GDF nella Bertarini, una volta ristrutturata e completamente conforme ai Criteri Minimi Ambientali, nonché dotata di un edificio nZEB (Nearly Zero Energy Building) con consumo di energia quasi zero, consentirà, nel rispetto delle scadenze contrattuali previste per la fine del 2022, il rilascio dell’immobile privato attualmente utilizzato, e un risparmio sul canone di locazione, di oltre 500 mila euro l’anno.

Vai al bando

Categorie