11 January 2021

Tutto è pronto per l’avvio del cantiere con cui la Caserma Bertarini di Bologna sarà ampliata e ristrutturata per ospitare alcuni reparti della Guardia di Finanza, che potranno così lasciare l’immobile attualmente utilizzato in locazione passiva. Un ritmo serrato quindi per un’operazione di razionalizzazione di immobili pubblici sul territorio bolognese che  consentirà alle casse dello Stato di risparmiare oltre 500 mila euro a partire dalla fine del prossimo anno e di riqualificare interamente un compendio vetusto e ormai inadeguato: dopo lo stanziamento delle risorse nel piano degli investimenti 2018-2020, l’Agenzia del Demanio ha infatti velocizzato al massimo i vari passaggi approvando il progetto esecutivo degli interventi edilizi nel Luglio 2020, seguito dalla gara d’appalto per l’affidamento dei lavori bandita a settembre, mediante procedura negoziata, per arrivare in pochi mesi all’apertura del cantiere. Oggi sono stati quindi affidati i lavori all’impresa che si occuperà da subito della demolizione delle strutture esistenti,  poi della bonifica bellica dell’area, al termine della quale darà l’avvio alla edificazione del nuovo building che, da progetto realizzato interamente con metodologia BIM, sarà costruito seguendo i modelli più avanzati dì sostenibilità ambientale.
Nella nuova struttura il piano terra sarà destinato a magazzino vestiario e a sede del corpo cinofilo della Guardia di Finanza dell’Emilia Romagna mentre i restanti piani saranno destinati a sede del II° Gruppo di Bologna della Guardia di Finanza.

Categorie