Forlì: archivi e alloggi universitari nel Convento Santa Maria della Ripa

23 February 2024

Agenzia del Demanio, Ministero della Cultura e Comune di Forlì hanno sottoscritto un accordo per la valorizzazione dello storico edificio che sarà trasformato in centro polifunzionale e innovativo per accrescere l’offerta culturale e turistica della città

Il Convento Santa Maria della Ripa di Forlì, conosciuto anche come ex Caserma Monti, sarà riqualificato e destinato ad ospitare la sede degli Archivi di Stato di Forlì-Cesena, con spazi dedicati all’Archivio comunale, danneggiato dall’alluvione del maggio scorso, e in parte a residenze universitarie, diventando un centro polifunzionale culturale innovativo e un luogo di aggregazione per la cittadinanza. E’ quanto prevede l’accordo istituzionale sottoscritto oggi dal Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, dal Direttore dell’Agenzia del Demanio Alessandra dal Verme e dal Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini, alla presenza dell’assessore regionale alla cultura Mauro Felicori.

Obiettivo dell’intesa è avviare un percorso condiviso per valorizzare il complesso immobiliare, promuovendone un utilizzo culturale, sostenibile e integrato destinato a una pluralità di funzioni pubbliche, che tenga conto delle esigenze logistiche del Ministero della Cultura e del Comune di Forlì e consenta di recuperare un luogo identitario, di grande pregio storico-artistico, mettendolo a disposizione della collettività. Il Convento Santa Maria della Ripa diventerà un centro di aggregazione, di studio e di scambio, con sale digitalizzate di lettura e consultazione e spazi destinati all’accoglienza degli studenti universitari fuori sede, determinando un impatto positivo sull'attrattività del centro cittadino, attirando visitatori e contribuendo a rafforzare l'economia locale.

L'Agenzia del Demanio, avvalendosi anche della Struttura per la Progettazione, svilupperà idee per la valorizzazione di questo bene dello Stato, nell’ambito di un processo più articolato di riqualificazione urbana definito nel Piano Città degli immobili pubblici di Forlì, in sinergia con i diversi attori istituzionali e privati presenti sul territorio e in coerenza con le strategie di sviluppo del Comune sulla base delle esigenze espresse dai cittadini.

La riqualificazione del Convento Santa Maria della Ripa restituirà alla popolazione un bene di valore storico-artistico e rivitalizzerà il centro della città promuovendo la cultura, l'inclusione e l'economia locale – ha dichiarato il direttore dell’Agenzia del Demanio Alessandra dal Verme. L’accordo di oggi è il primo passo di una collaborazione interistituzionale per la rigenerazione di un immobile dello Stato, che da “vuoto urbano” viene restituito alla cittadinanza come centro polifunzionale gestito in modo del tutto innovativo: sale di consultazione e sale digitali saranno disponibili per i visitatori e la presenza di residenze universitarie aggiungerà un elemento di vivacità e inclusione, contribuendo a creare un ambiente urbano più vibrante e aperto. Un luogo che da secoli fa parte dell’identità della Città, monastero e poi caserma pieno di segreti, viene riqualificato per essere riscoperto e vissuto da cittadini e turisti, prioritariamente come luogo di cultura”.

Convento Santa Maria della Ripa Forlì

Per saperne di più