Sicilia: una villa confiscata alla criminalità organizzata sarà la nuova sede della GdF

30 January 2024

L’Agenzia del Demanio ha consegnato alla Guardia di Finanza un edificio confiscato alla criminalità organizzata nel Comune di Cinisi, in provincia di Palermo, che l’Agenzia Nazionale per l'Amministrazione dei beni Sequestrati e Confiscati (ANBSC) ha destinato allo Stato. La Gdf procederà ora ad avviare i lavori di riqualificazione per convertire l’edificio, una grande villa con più alloggi, in una nuova Caserma e rafforzare la propria presenza sul territorio. La cerimonia di consegna è avvenuta stamane all’interno dell’edificio confiscato alla presenza del Direttore Regionale dell'Agenzia del Demanio, Silvano Arcamone, del Comandante Regionale della Guardia di Finanza, Cosimo Di Gesù, del Dirigente della sede di Palermo dell'ANBSC, Cosimo Antonica e del Commissario Starordinario del Comune di Cinisi, Angelo Sajeva. La villa è stata confiscata a conclusione delle indagini condotte dal Gruppo Investigativo Criminalità Organizzata (GICO) della Guardia di Finanza di Palermo.

Villa confiscata nel Comune di Cinisi (PA)