27 June 2024

Da ex struttura militare in disuso a Polo delle amministrazioni statali. L’operazione consentirà risparmi per le casse dello Stato per circa 1,4 milioni di euro annui

Sono iniziati questa mattina i lavori di demolizione di alcuni fabbricati all’interno dell’ex Caserma Achille Papa di Brescia, un complesso immobiliare di proprietà dello Stato. L’intervento fa parte di un più ampio progetto di riqualificazione che l’Agenzia del Demanio ha avviato per la realizzazione del nuovo Polo delle amministrazioni statali, che ospiterà i nuovi uffici della Guardia di Finanza, della Motorizzazione Civile e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, consentendo risparmi per le casse dello Stato per circa 1,4 milioni di euro annui.

A seguito della firma del contratto con l’impresa DAF Costruzioni Stradali SRL Milano, oggi è stato inaugurato ufficialmente il cantiere alla presenza della Sindaca di Brescia Laura Castelletti, e del Direttore Regionale Lombardia dell’Agenzia del Demanio, Massimiliano Iannelli.

L’intervento di riqualificazione dell’intero complesso immobiliare, che l’Agenzia del Demanio ha finanziato con 59 milioni di euro, di cui circa 4 milioni di euro per i soli interventi di bonifica e demolizione, riguarda il recupero di tre immobili vincolati di interesse architettonico, la palazzina Comando, il magazzino e una parte della mensa, e l’abbattimento dei restanti edifici, che saranno ricostruiti per rispondere ai fabbisogni logistici delle amministrazioni secondo i criteri dell’efficienza e della sostenibilità.

La demolizione di edifici produrrà materiale, in parte da riutilizzare, per 26.000 mc, mentre l’area di bonifica riguarda circa 5.400 mq, ovvero il 14% della superficie totale del lotto. Le nuove costruzioni sono state concepite, a livello architettonico e impiantistico, per essere nZEB, a “energia quasi zero”, rientrando nelle classi energetiche A4. Il complesso sarà interamente allacciato alla rete cittadina di teleriscaldamento e produrrà complessivamente 120.000kW all’anno da fonti energetiche rinnovabili. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di opere complementari, quali piste pedonali e ciclabili, parcheggi pubblici a servizio dell’area e delle zone limitrofe per una migliore mobilità e sostenibilità ambientale. Il recupero delle alberature esistenti e l’introduzione di 122 nuove piantumazioni consentiranno di ottimizzare il rapporto tra edificato e verde.

Il cantiere sarà gestito utilizzando le migliori tecniche edilizie disponibili e senza rischi per la salute dei lavoratori e dell’ambiente circostante. Sarà infatti avviata una campagna di recupero dei rifiuti di demolizione e di frantumazione on-site che potranno perciò essere riutilizzati. Al fine di contenere l’impatto delle polveri nell’ambiente, durante le operazioni di demolizione e bonifica verranno impiegate attrezzatture all’avanguardia con l’utilizzo dell’acqua nebulizzata, e i residui saranno messi in sicurezza, coperti e trasportati su automezzi appositamente lavati prima dell’uscita dal cantiere. Saranno inoltre impiegate attrezzature di ultima generazione a basso impatto sonoro.

L’ex Caserma Papa è un progetto di riqualificazione basato sui criteri di sostenibilità ambientale e centralità dell’utenza, in grado di determinare impatti positivi sul territorio e sulla collettività, recuperando un vuoto urbano per destinarlo a nuovi utilizzi.

 

ex caserma Papa Brescia

Per saperne di più