Torino: il Palazzo della Regione trasferito in proprietà allo Stato

12 December 2023

Lo storico edificio sarà la nuova sede della Corte dei Conti

L’Agenzia del Demanio e la Regione Piemonte hanno sottoscritto l’atto di vendita di Palazzo della Regione in Piazza Castello che ospiterà la nuova sede della Corte dei Conti. L’accordo prevede il trasferimento in favore dello Stato del Palazzo della Regione in Piazza Castello che ospiterà la nuova sede della Corte dei Conti e tra qualche mese anche gli uffici dell’Avvocatura dello Stato, per un totale di circa 200 persone che lavoreranno nel palazzo oltre ai visitatori. Presenti alla firma il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, il Direttore Regionale Piemonte e Valle d’Aosta dell’Agenzia del Demanio, Sebastiano Caizza, e il Segretario Generale della Corte dei Conti, Franco Massi. 
La Regione Piemonte ha ceduto lo storico immobile allo Stato, tramite l’Agenzia del Demanio, al prezzo di 25,7 milioni di euro. I primi 22 milioni sono stati corrisposti oggi, gli altri tre tra cinque anni quando lo Stato acquisirà la proprietà del bene. A questo passaggio di consegne si è giunti a seguito delle trattative avviate a partire dallo scorso mese di marzo. L’atto sottoscritto oggi prevede che la Corte dei Conti, oltre all’acquisto, finanzi anche l’attività di riqualificazione del palazzo. L’obiettivo è contribuire alla razionalizzazione e la riqualificazione dell’immobile secondo innovative logiche di sostenibilità, efficientamento energetico e mobilità green. Il Palazzo risponde alle esigenze di spazio della Corte: si sviluppa su una superficie lorda di circa 16 mila metri quadrati su sei piani fuori terra con un piano ammezzato e un piano sottotetto e si trova nel cuore del centro storico, con affaccio diretto su Palazzo Reale e Palazzo Madama. Il trasloco nel Palazzo di piazza Castello, che avverrà nelle prossime settimane, consentirà anche alla Corte dei Conti di abbattere le spese di affitto di 310 mila euro annui in edifici privati che hanno ospitato fino a oggi i suoi uffici. 

Torino_palazzo_Regione